Cybercrimes

Marchi d'impresa

Domain Names

Rassegna Stampa

Contributi Multimediali

Note Esplicative e Suggerimenti per la Ricerca

Tribunale I grado CE, sez. V, 16 dicembre 2010

(traduz. da http://curia.europa.eu/) Domanda di registrazione del marchio comunitario denominativo ^CHROMA^ - Impedimento assoluto alla registrazione ex art. 7 n. 1 lett. c) del Reg. 09/207/CE - Descrittività del marchio in ordine alle caratteristiche dei prodotti contrassegnati


IUS&WEB | Portale di informazione giuridicagiovedì 16 dicembre 2010

Massimazione ed annotazione a cura dell'Avv. Dario Galliani

La sentenza in oggetto, ritenuta preliminarmente la ricevibilità del ricorso avverso la decisione della quarta commissione di ricorso dell'UAMI, attestante la descrittività del marchio richiesto, sulla scorta della sufficiente esposizione degli elementi di fatto e di diritto da parte della ricorrente, rigettava il medesimo, in virtù delle seguenti argomentazioni.

Chiarita la ratio dell'art. 7, n. 1, lett. c), del Reg. 09/207/CE, a presidio del libero utilizzo da parte di tutti di quei segni od indicazioni descrittive delle caratteristiche dei prodotti o dei servizi per i quali si chiede la registrazione ed ostativa, quindi, ad un utilizzo esclusivo di siffatti segni o indicazioni in capo ad una sola impresa in forza della loro registrazione come marchi, il Tribunale comunitario passa alla valutazione del carattere descrittivo del segno denominativo ^CHROMA^, effettuata, da un lato, in relazione alla percezione del pubblico di riferimento e, dall'altra, in relazione ai prodotti o ai servizi interessati.

Quanto al pubblico di riferimento, esso viene individuato, in base alla classificazione dei prodotti per cui è stata chiesta la registrazione (a norma dell'Accordo di Nizza 15 giugno 1957, relativo alla classificazione internazionale dei prodotti e dei servizi ai fini della registrazione dei marchi, come riveduto e modificato) nel consumatore finale e nell'imprenditore edile greci e ciprioti.

Secondo il Tribunale, il significato del marchio denominativo ^CHROMA^ (colore), traduzione latina della parola greca di significato corrispondente, può essere immediatamente e direttamente compreso dal consumatore grecofono interessato come disponibilità del prodotto in varie tonalità di colore, designandone pertanto una caratteristica pertinente sul piano della commercializzazione dei prodotti in questione; di talchè configurandosi un'ipotesi di impedimento assoluto alla registrazione (nello stesso senso la sentenza COLOR EDITION, presente per esteso nella sezione marchi d'impresa).

FAMIGLIE: Marchi d'impresa, Giurisprudenza Europea, 2000-2050

Condividi su Facebook
Tribunale I grado CE, sez. V, 16 dicembre 2010
Inserisci il tuo indirizzo email per
ricevere la Newsletter di Ius&Web
CATEGORIE
IUS&WEB | Portale di informazione giuridica

Anno di Pubblicazione

IUS&WEB | Portale di informazione giuridica

Contributi multimediali

ARTICOLI RECENTI
Homepage|Cybercrimes|Marchi d'Impresa|Domain Names|Rassegna Stampa|Contributi Multimediali|Chi Siamo|Note Esplicative|Note Legali
Valid HTML 4.01 Strict Valid CSS
In property of: Avv. Dario Galliani | All Rights Reserved by IUS&WEB
Sito segnalato all'Ordine degli Avvocati di Como così come previsto dal Codice Deontologico Forense
881