Cybercrimes

Marchi d'impresa

Domain Names

Rassegna Stampa

Contributi Multimediali

Note Esplicative e Suggerimenti per la Ricerca

Tribunale I grado CE, sez. VI, 9 luglio 2010

(traduzione tratta da http://curia.europa.eu/) Domanda di decadenza di marchio comunitario promossa dall'interveniente - Domanda di ^restitutio in integrum^ proposta dalla ricorrente per mancato ricevimento della domanda di decadenza notificata dall'UAMI al rappresentante ufficiale della ricorrente - Regola 77, prima frase, del Regolamento n. 2868/95 -- Identità di effetti tra la notifica al rappresentante autorizato ed al rappresentato - Rigetto del ricorso


IUS&WEB | Portale di informazione giuridicavenerdì 9 luglio 2010

FAMIGLIE: Marchi d'impresa, Giurisprudenza Europea, 2000-2050

Condividi su Facebook
Tribunale I grado CE, sez. VI, 9 luglio 2010
ARTICOLI CORRELATI
IUS&WEB | Portale di informazione giuridicaTribunale I grado CE, sez. VIII, 8 luglio 2010
(traduzione tratta da http://curia.europa.eu/) Domanda di registrazione marchio comunitario denominativo ^peerstorm^ - Opposizione basata su marchio comunitario e nazionale denominativo anteriore PETER STORM - Identità classi merceologiche di riferimento - Utilizzo del marchio nei 5 anni precedenti la domanda di registrazione opposta - Sussistenza di un certo grado di somiglianza visiva, fonetica e concettuale tra i segni in conflitto - Rischio confusorio per il pubblico di riferimento
IUS&WEB | Portale di informazione giuridicaTribunale I grado CE, sez. III, 9 luglio 2010
(traduzione tratta da http://curia.europa.eu/) Domanda di registrazione marchio comunitario ^Vektor-Lycopin^ - Impedimento assoluto alla registrazione - Assenza di carattere distintivo del segno - Carattere descrittivo del marchio - Elemento «lycopin» (licopene) indicativo di un carotenoide dalle proprietà antiossidanti - In ingegneria genetica l’elemento «vektor» (vettore) significativo di un agente trasmettitore di una molecola, una sostanza o una malattia
IUS&WEB | Portale di informazione giuridicaTribunale I grado CE, sez. VI, 17 dicembre 2009
(traduzione tratta dal sito http://curia.europa.eu/) Marchio comunitario - classi 35, 38 e 42 dell’Accordo di Nizza 15.6.1957 - opposizione alla registrazione - rischio di confusione - somiglianza tra segni - individuazione del pubblico di riferimento sotto il profilo merceologico - valutazione globale del rischio di confusione - criteri - somiglianza fonetica -
IUS&WEB | Portale di informazione giuridicaTribunale I grado CE, sez. VIII, 25 giugno 2010
(traduzione tratta dal sito http://curia.europa.eu/) Domanda marchio comunitario figurativo ^Metromeet^ - Opposizione basata su marchio anteriore nazionale figurativo ^Metro^ - Leggera somiglianza visiva - Somiglianza sul piano fonetico e concettuale - Rischio di confusione seppur il ridotto carattere distintivo del marchio anteriore - Ripetitibilità delle spese del procedimento avanti la commissione di ricorso - Irricevibilità della domanda sulle spese innanzi alla divisione di opposizione
IUS&WEB | Portale di informazione giuridicaTribunale I grado CE, sez. VIII, 9 dicembre 2010
(traduz. da http://curia.europa.eu/) Marchio comunitario figurativo ^GOLDEN ELEPHANT BRAND^ - Domanda di nullità basata su marchio figurativo anteriore nazionale ^GOLDEN ELEPHANT^ non registrato - Identità dei prodotti contrassegnati con i segni in conflitto (riso) - Dimostrazione del ^goodwill^ (avviamento) da parte del titolare del marchio nazionale - Presentazione ingannevole del marchio comunitario - Concreto rischio confusorio
Inserisci il tuo indirizzo email per
ricevere la Newsletter di Ius&Web
CATEGORIE
IUS&WEB | Portale di informazione giuridica

Anno di Pubblicazione

IUS&WEB | Portale di informazione giuridica

Contributi multimediali

ARTICOLI RECENTI
Homepage|Cybercrimes|Marchi d'Impresa|Domain Names|Rassegna Stampa|Contributi Multimediali|Chi Siamo|Note Esplicative|Note Legali
Valid HTML 4.01 Strict Valid CSS
In property of: Avv. Dario Galliani | All Rights Reserved by IUS&WEB
Sito segnalato all'Ordine degli Avvocati di Como così come previsto dal Codice Deontologico Forense
702