Cybercrimes

Marchi d'impresa

Domain Names

Rassegna Stampa

Contributi Multimediali

Note Esplicative e Suggerimenti per la Ricerca

Cassazione penale, sez. V, 24 novembre 2003, n. 11915

Immissione di dati inveritieri nell'Albo nazionale costruttori - documento informatico - falsità realizzate prima dell'inserimento dell'art. 491-bis c.p. - sussumibilità alla fattispecie ex art. 476 c.p. - assenza di innovazione della norma ex art. 491-bis c.p. - non configurabilità dell'art. 491-bis quale norma di interpretazione autentica


IUS&WEB | Portale di informazione giuridicavenerdì 12 marzo 2004

FAMIGLIE: Cybercrimes, Giurisprudenza Italiana, 2000-2050

Condividi su Facebook
Cassazione penale, sez. V, 24 novembre 2003, n. 11915
ARTICOLI CORRELATI
IUS&WEB | Portale di informazione giuridicaCassazione penale, sez. V, 27 gennaio 2005, n. 11930
Inserimento dati inveritieri nell'archivio INPS - fatti commessi prima dell'introduzione art. 491-bis c.p. - sussistenza del reato di falsità di documento informatico - assenza di innovazione dell'art. 491-bis c.p. - falsità in atto pubblico - sussistenza
IUS&WEB | Portale di informazione giuridicaCassazione penale, sez. II, 21 novembre 2006, n. 6323
Imitazione servile modelli originali - sequestro probatorio - art. 38, comma IV, D.Lgs. n. 30 del 2005 - pubblica fede - momento della tutela penale - data della presentazione della domanda di registrazione - decorrenza degli effetti della registrazione - accessibilità al pubblico della domanda - individuazione oggetto materiale della tutela penale
IUS&WEB | Portale di informazione giuridicaCassazione penale, sez. V, 21 settembre 2005, n. 45313
Occultamento documenti informatici - verbali di accertamento di violazioni del codice della strada - archivio informatico della P.A. - registro tenuto da soggetto pubblico - parificazione - coesistenza del supporto cartaceo con il sistema informatico - mancata manipolazione del supporto cartaceo - sussitenza del reato di falso in atto pubblico
IUS&WEB | Portale di informazione giuridicaTribunale I grado CE, sez. VI, 9 luglio 2010
(traduzione tratta da http://curia.europa.eu/) Domanda di decadenza di marchio comunitario promossa dall'interveniente - Domanda di ^restitutio in integrum^ proposta dalla ricorrente per mancato ricevimento della domanda di decadenza notificata dall’UAMI al rappresentante ufficiale della ricorrente - Regola 77, prima frase, del Regolamento n. 2868/95 -- Identità di effetti tra la notifica al rappresentante autorizato ed al rappresentato - Rigetto del ricorso
IUS&WEB | Portale di informazione giuridicaTribunale I grado CE, sez. VIII, 9 dicembre 2010
(traduz. da http://curia.europa.eu/) Marchio comunitario figurativo ^GOLDEN ELEPHANT BRAND^ - Domanda di nullità basata su marchio figurativo anteriore nazionale ^GOLDEN ELEPHANT^ non registrato - Identità dei prodotti contrassegnati con i segni in conflitto (riso) - Dimostrazione del ^goodwill^ (avviamento) da parte del titolare del marchio nazionale - Presentazione ingannevole del marchio comunitario - Concreto rischio confusorio
Inserisci il tuo indirizzo email per
ricevere la Newsletter di Ius&Web
CATEGORIE
IUS&WEB | Portale di informazione giuridica

Anno di Pubblicazione

IUS&WEB | Portale di informazione giuridica

Contributi multimediali

ARTICOLI RECENTI
Homepage|Cybercrimes|Marchi d'Impresa|Domain Names|Rassegna Stampa|Contributi Multimediali|Chi Siamo|Note Esplicative|Note Legali
Valid HTML 4.01 Strict Valid CSS
In property of: Avv. Dario Galliani | All Rights Reserved by IUS&WEB
Sito segnalato all'Ordine degli Avvocati di Como così come previsto dal Codice Deontologico Forense
445